Venerdì 9 novembre – IL VINO CHE VERRÀ: tavola rotonda al Merano WineFestival

Nei prossimi giorni saremo a Merano per questo appuntamento che abbiamo organizzato insieme al Merano WineFestival.
La partecipazione è aperta a tutti.

UVA SAPIENS e il MERANO WINEFESTIVAL
nell’ambito di Naturae et Purae

organizzano

Venerdì 9 novembre 2018
dalle ore 16.30
tensostruttura THE CIRCLE, piazza della Rena, Merano

la tavola rotonda

IL VINO CHE VERRÀ
RIFLESSIONI SULL’EVOLUZIONE DI FORMA E SOSTANZA DEL VINO DI DOMANI

Quali sono i requisiti che oggi permettono di percepire la qualità formale e sostanziale del vino?
Sono il rispetto dei parametri analitici, la sostenibilità, l’essere bio o biodinamico, l’assenza di residui?
Oppure la bontà organolettica? O piuttosto i rating ottenuti nei concorsi?
E quali saranno i REQUISITI DEL FUTURO, sia di forma che di sostanza?
La riconoscibilità binomio vitigno-territorio, l’approccio ecologico, l’assenza di sostanze allergeniche?
L’identità figlia di fermentazioni indigene, o ancora, le dinamiche evolutive e la longevità?

Per gettare uno sguardo sul futuro possibile del vino, interverranno:
•   Helmuth Köcher – Presidente del Merano WineFestival
   benvenuto

•   Prof. Danilo Gasparini – Cattedra di Storia dell’Agricoltura e Storia dell’Alimentazione, Università di Padova
“I paesi caldi generano vini possenti…I paesi freddi e pantanosi generano e producono vini deboli”: origini
e nascita del
l’attuale percezione della qualità del vino

•   Prof. Lorenzo Corino – già dirigente di ricerca nazionale vitivinicola e produttore
la sostenibilità nella produzione del vino: una scelta sempre più necessaria

•   Umberto Marchiori – PhD in Scienze degli alimenti – Univ. di Udine, enologo ed agronomo
   sapore e longevità, una possibile via di sviluppo enologico

•  Hans Terzer – winemaker Cantina San Michele Appiano e Presidente Ass. Kellermeister Alto Adige
  vocazioni dei territori viticoli ed esperienza di cantina, l’equilibrio come requisito dei vini del futuro?

•  Angelo Carrillo, giornalista professionista, curatore di Naturae et Purae
conclusioni

modera
Clementina Palese
giornalista professionista, attualmente collabora con winenews.it, Il corriere vinicolo, Food&Beverage.

 

La tavola rotonda è inserita nel programma di NATURAE ET PURAE, due giorni dedicata ai concetti di naturalità e purezza nel mondo del vino, curata dal giornalista ed esperto Angelo Carrillo, che giovedì 8 novembre nel simposio di apertura vedrà rinomati esperti affrontare il tema “Vino veleno o vino alimento? Alle radici del bere”.
L’8 e 9 novembre saranno due giorni di intense esperienze sensoriali e intellettuali grazie all’esperienza di Wild Cooking presso The Circle in Piazza della Rena. Si parlerà delle nuove tendenze che puntano al ritorno alla radice della vitivinicoltura e dell’alimentazione, e si potranno seguire rinomati chef che si esibiranno in spettacolari cooking show dedicati ai cibi naturali e alle esperienze antiche e nuove di fermentazione. All’interno del Kurhaus con la storica rassegna Bio&Dynamica e presso le Terme Storiche sarà possibile degustare selezionati vini biologici, biodinamici e varietà PIWI (ovvero vini derivanti dai nuovi genomi viticoli ottenuti dall’incrocio di viti resistenti alle malattie fungine). Inoltre sarà possibile conoscere la nuova generazione di giovani e spericolati vignaioli e produttori altoatesini di Wild Generation.


Condivisioni 198